Cerca
  • Sara P. (≈_≈)

Una scelta difficile

Into the beat. Per alcuni potrà essere essere solo l'ennesimo film di danza, per altri magari un po' di intrattenimento, per molti una fonte di ispirazione ma per tutti, sì, per tutti, sarà la dimostrazione che libertà e amore vanno messi prima di tutto.

Katya balla danza classica, ha ballato danza classica e per sempre ballerà danza classica.

Metterebbe il cuore in chignon e tutù, se potesse, perché rappresentano tutto ciò che ha, soprattutto da quando la madre se ne è andata e il padre punta tutto su di lei e sulle sue scarpette di gesso che sembrano muoversi con l'eleganza di un cigno. Ma un giorno qualcosa cambia: una vite, forse un pezzo di pneumatico, fatto sta che si ritrova in mezzo a una strada trafficata lontana da casa, al buio e con una ruota della bici bucata. Per fortuna un gruppo di ragazzi e ragazze un po' strani, vestiti di colori accecanti, con trentasette mila piercing e giacconi extralarge, si offre di aiutarla. Fatto sta che Katya, in un modo o nell'altro, farà amicizia con Marlon, un ragazzo che balla Hip hop e che le inizierà a insegnare la danza di strada, quella che negli anni Settanta dello scorso secolo nacque nelle vie di New York. Il che è inaudito per una ballerina classica a pochi giorni dall'audizione. Ma Katya per la prima volta sembra non badarci, a quello che dicono gli altri, anche perché capisce due cose: che con l'Hip hop riesce a sentirsi se stessa e che Marlon le piace davvero tanto. Insomma, si innamora del nuovo genere di danza e... beh, e di Marlon. Purtroppo sa che non tutto andrà come dovrebbe: sui binari della sua nuova ambizione ci saranno suo padre e la sua insegnante di danza classica a ostacolarla. Ma non basteranno due persone a rovinarle la vita. Lei continuerà a ballare, a unire le sue passioni, a volteggiare facendo la wave, a correre sulle navi del porto di Amburgo, a danzare tra i tetti. Katya scoprirà l'amore e l'importanza di avere una famiglia. Ma non parlo di mamma, papà e figli in stile Mulino Bianco. Una famiglia può essere anche formata da un fratellino e da un ragazzo, da una sorella e da un papà, da un insegnante e da un'amica.

«I saw you dancing.» «It was my first time.» «I noticed.»

Questo non è solo l'ennesimo film di danza: innanzitutto non è in stile hollywoodiano, perché è tedesco. E poi la trama è completamente diversa dalle altre, la storia di una ragazza che deve compiere una scelta difficile: la danza classica, che ama tanto, o la danza Hip hop, che la fa sentire se stessa? Lei è l'emblema di tutte le persone che devono ricrearsi una famiglia partendo da zero, visto che forse quella vecchia, di famiglia, ti volterà le spalle e non ti aiuterà a superare le tue difficoltà.

Katya balla danza classica, ha ballato danza classica e per sempre ballerà danza classica, è questo ciò che tutti pensano.

O forse no?

Into the beat. Il tuo cuore balla Regista: Stefan Westerwelle Data di uscita: 16 luglio 2020 Età adatta: dai 10 Durata: 1 ora e 38 minuti Lo trovi su: Netflix

29 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti