Cerca
  • Sara P. (≈_≈)

E se le ali non servissero solo a volar via?

Una vita che non desideri, un mistero che non desideri, un nuovo conquilino che non desideri, un portafogli vuoto che non desideri, una nuova vita che non sapevi di desiderare, in questo manga mozzafiato, One room angel.

Koki ha 30 anni e una vita che detesta. Il fratello l'ha perso per colpa della Yakuza, i soldi non li ha, una ragazza se la sogna e degli amici ancor di più.

Non ha nessun motivo valido per vivere, e quando durante una rissa viene accoltellato e portato in ospedale, il pensiero di essere morto lo tranquillizza non poco. Peccato che poi si risveglia su un lettino del pronto soccorso a fare i conti con i debiti, il lavoro, la casa e le ferite (fisiche ed emotive) dell'aggressione.

Ah, e con un nuovo curioso conquilino: si chiama Takashi, ha due ali piumate molto fragili e un bel caratterino. Dopo essersi stabilito a casa di Koki - e non senza un po' di disappunto di quest'ultimo - si presenta: non sa chi sia e non ha ricordi prima dell'incontro con Koki nel vicolo, quando lui era in fin di vita ed era convinto di essere in preda alle allucinazioni.

Ma "l'angelo" esiste, respira, urla, cammina e mangia quantità industriali di cibo.

Ma soprattutto è vivo, e con questo, col passare del tempo, riuscirà a infondere un po' di voglia di vivere anche a Koki.

Le storie dei due si intrecceranno ancor di più quando nella loro strana convivenza subentreranno prove di volo, smartphone, interrogatori, episodi non raccontati, suicidi e lacrime di gioia.

Questo manga corto e meraviglioso, pesante come una piuma, insegna il piacere della vita e la bellezza di sorridere, io me lo rileggo ogni volta che sono triste... quindi lo so praticamente a memoria.

E non me ne stanco mai.

 

One room angel Scritto e disegnato da: Harada Data di prima pubblicazione: 29 ottobre 2021 Età adatta: dagli 11 anni in su Casa editrice: Star Comics

18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti