Cerca
  • Sara P. (≈_≈)

Un muro non ci fermerà

Cosa resta dopo una guerra che ha diviso il mondo? Una piazza adibita a campo da calcio, tagliata a metà da un muro. E due squadre, eterne nemiche, che decidono di allearsi... Fuorigioco a Berlino, un romanzo di amicizia e gioco di squadra.



Città di Berlino, anno 1961. Leo e la sua squadra di calcio sono arrivati in semifinale, nel torneo di Kindheimplatz, la piazza dove si svolgono da sempre le partite. La squadra è capitanata da Franz, un bravissimo calciatore a cui Leo, Felix e Martin sono molto affezionati.

Proprio per questo motivo, quando i genitori di Franz decidono di traslocare a Berlino Est, i compagni ne sono molto tristi. Ma insieme alla tristezza, arriva anche un senso di impotenza, intanto perché senza di Franz non avrebbero mai vinto il torneo, e poi perché notano che il mondo intorno a loro sta cambiando: si vedono sempre più poliziotti in giro, la gente esce meno di casa e alcuni negozi chiudono per sempre. Durante un allenamento, però, Leo viene assalito da un banda di bulli più grandi di lui, che lo minacciano di prenderle. Leo sta per arrendersi ai cattivi, quando interviene Anna, che si rivela una fantastica calciatrice. Allora, per la prima volta, la sua squadra accetta una ragazza come una di loro, e insieme a lei riescono a vincere tante partite, mentre il governo ne sta perdendo molte altre.

Poco tempo dopo, in una nuvolosa mattinata, Leo si sveglia e corre in Kindheimplatz, per gli allenamenti. Ma, appena arrivato lì, trova una folla immensa di gente che osserva curiosa qualcosa al centro del campo. Solo che non è qualcosa, ma qualcuno, qualcuno di molto grosso: il corpo dell’esercito, soldato dopo soldato, si è posizionato in linea retta e divide il campo di calcio esattamente a metà.

Giorno dopo giorno, al posto dei soldati viene costruita una rete di filo spinato, e poi ancora un muro vero e proprio, impossibile da oltrepassare. E il peggio è che Anna, (che vive dall’altra parte del muro) è rimasta lì a casa sua, quindi Leo e la sua squadra rischiano di non vederla mai più!

Ciò che mi ha stupito di più, però, è il fatto che per salvare degli amici questi piccoli eroi sono disposti a tutto, persino mettere da parte le rivalità calcistiche e unirsi all’avversario per affrontare una pazza ed entusiasmante avventura contro la legge, molto più difficile di una semplice partita di calcio.

Leggete e scoprirete.

Autore: Christian Antonini

Anno di pubblicazione: 2016

Età adatta: 11-15 anni

Lunghezza: media

Casa editrice: Giunti

Qualcosa di noi

Dafne è un progetto di Sara, Marta, Margherita, Alma, Viola e Anna, che si impegnano ogni giorno per mandare avanti questo sito e la sua newsletter.

Leggi di più su di noi

Newsletter