Cerca
  • Sara P. (≈_≈)

Buoni propositi di Bianca, primo posto

Bianca, 13 anni

Proposito (pro·pò·si·to)

sostantivo maschile

Ferma intenzione, che determina la volontà e il comportamento.

Da che mondo è mondo e gli uomini sono uomini, i buoni propositi finiscono allegramente a farsi friggere. È come una formula matematica: succederà esattamente il contrario di ciò che ti sei prefissata. “Dimagrirò", ingrasserai di sette tonnellate. “Leggerò tantissimi libri!”, ti attaccherai come alla vita all’abbonamento di Netflix che ti hanno regalato per Natale staccandone solo per espletare le funzioni vitali. “Prenderò la sufficienza in matematica!”, su questo non mi pronuncio neanche.

Vedete? Puro, matematico. O forse no?

La vita non stravolge continuamente i nostri piani? Diciamocelo, niente andrà mai talmente bene da farci realizzare in quattro e quattr’otto i nostri propositi. L’universo sarà sempre lì a stendersi di traverso sulle rotaie delle nostre intenzioni. E a noi sta scendere dal treno, spaccarsi la schiena per spostarlo e poi risalire sul treno, riaccendere i motori e rimetterci in viaggio, su un binario che non sappiamo dove ci porterà, ma che sotto sotto amiamo seguire.

Ed è per questo che anche quest’anno faccio i buoni propositi.


1. Andrò a dormire presto (relativo, commutabile e prorogabile).

2. Mi eserciterò più spesso con il piano.

3.Mi arrabbierò di meno.

4. Smetterò di sbraitare contro il muro invocando la fine del Covid.

5. Sconfiggerò la paura del buio.

6. Prenderò la licenza media.

7. Prenderò la licenza media senza farmi possedere dal demone dell’ansia.

8. Tornerò a nuotare.

9. Non avrò più crisi isteriche.

10. Imparerò a volare.

41 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti