Cerca
  • Sara P. (≈_≈)

Un incredibile viaggio dalle Ande all'Amazzonia

Aggiornato il: giu 22

Il fiore perduto dello sciamano di K dona speranza a chi ha perso le speranze, forza a chi si sente debole e voglia di avventura a chi si sente in gabbia. Insomma, è perfetto.

Foto di @bookonatree

Laila è finlandese, ma vive in Perù. Ha una malattia sconosciuta ai medici, e questo preoccupa molto.

Tutto cambia però (ma dico proprio tutto) quando la ragazzina viene ricoverata in un ospedale peruviano, dove farà la conoscenza di altri ragazzi come lei, malati. Non appena conosce El Rato, un ragazzino curioso e affamato di avventure, fa una terribile scoperta: la sua malattia non ha cure, morirà tra poco. Laila decide che farà di tutto pur che non accada, e così, insieme a El Rato, scappa dall’ospedale e si ritrova in una serie di avventure sfidando terroristi e spiriti della foresta. Il loro amore reciproco cresce mentre attraversano il Perù in lungo e in largo, da Lima alle Ande alla foresta Amazzonica, in cerca di una pianta che cura tutte le malattie: "Il fiore perduto dello sciamano di K".

Man mano Laila diventa sempre più cieca (questo è il primo sintomo della sua malattia), poi inizia ad avere delle crisi, e El Rato, che è i suoi occhi quando di notte non vede, si preoccupa sempre di più.

Riusciranno i due ragazzi a trovare lo sciamano della foresta che potrebbe salvare Laila? E la ragazza riuscirà a sopravvivere? Questo è tutto da vedere, ma una cosa è certa: è meglio una vita corta ma bella che una infinita ma noiosa e senza le persone che hai sempre amato.

È questo il ragionamento che farà Laila? Chissà...

Un libro carico di avventura, adrenalina e commovente amicizia. 400 pagine, ognuna con una sua caratteristica speciale, espressa sotto forma di strani ghirigori di parole che formano frasi che formano disegni.

Laila ed El Rato, i due protagonisti, scrivono in prima persona un capitolo ciascuno, alternandosi, In modo che tutti gli avvenimenti possano essere visti da due punti di vista completamente diversi. Questo particolare mi è piaciuto tantissimo, perché è un’esilarante esperienza vedere, per esempio, un bacio dal punto di vista sognante e divertente di El Rato e la prospettiva razionale (ma contenta perché potrebbe essere il suo primo e ultimo contatto d'amore) di Laila.

Questo libro è stato scritto da Davide Morosinotto, autore dei libri Il rinomato catalogo Walker & Dawn e La sfolgorante luce di due stelle rosse, vincitore del Superpremio Andersen.

Era dal giorno prima che mi chiedevo perché quei due ragazzini avessero deciso di viaggiare insieme. Voglio dire, non sembravano una bella coppia. Lei era un’altolocata, probabilmente parlava quattro o cinque lingue come niente. Lui invece era il classico tipo di strada Cholo senza un’istruzione. Che cosa li teneva uniti? Ora lo sapevo. Lei lo apriva al mondo. E lui, il mondo di lei, lo teneva al sicuro.

Il fiore perduto dello sciamano di K

Autore: Davide Morosinotto

Anno di pubblicazione: 2019

Età adatta: dai 11 ai 15 anni

Lunghezza: lungo

Casa editrice: Salani Editore

Qualcosa di noi

Dafne è un progetto di Sara, Marta, Margherita, Alma, Viola e Anna, che si impegnano ogni giorno per mandare avanti questo sito e la sua newsletter.

Leggi di più su di noi

Newsletter