Cerca
  • Sara P. (≈_≈)

A Natale si è tutti più buoni... o forse no?

Aggiornato il: gen 3

Un libro scritto dalla regina dei gialli, Agatha Christie, che come protagonista ha Poirot e come contesto il periodo natalizio. Ci può essere una lettura più rilassante e allegra di Il Natale di Poirot? Vi assicuro di sì. Quindi, leggete solo se siete pronti.

Simeon Lee è il classico vecchio inglese ricco sfondatissimo. Per Natale decide di invitare a casa sua i suoi figli George, David e Harry, ognuno con la rispettiva moglie. Non li vedeva da più di vent'anni, per questo, appena arrivati, si sente già un po' di tensione, causata anche dalla presenza di Alfred, l'unico figlio rimasto nella casa natia. Inoltre, a casa arriva anche un certo Stephen Farr, figlio di un ex socio del capo famiglia, insieme a Pilar, affascinante nipote di Simeon che presto diventerà la beniamina di tutta la famiglia.

I disordini non tardano ad arrivare, e, dopo una sospetta riunione famigliare e strane parole, Simeon fa capire di voler cambiare il proprio testamento.

Un testamento che si rivelerà presto molto utile, visto che il giorno dopo l'inizio delle feste verrà ritrovato il cadavere di Simeon in una stanza chiusa dall'interno.

Che bel Natale da passare tutti insieme in armonia!

Inoltre si scopre che Simeon teneva nascosti una gran quantità di diamanti preziosi, rubati da una cassaforte.

Ci state capendo qualcosa? Io no. Aspettate e la situazione si farà ancora più complicata.

Fa comparsa sulla scena un certo poliziotto di nome Sudgen, seguito a ruota da Poirot, il mitico eroe della Christie.

Ma presto le carte in tavola si rivolteranno, e i pochi punti fermi che l'investigatore aveva raccolto si sbricioleranno come biscotti nel tè. Infatti molti dei personaggi riveleranno la terza faccia della medaglia: non quella che tengono in casa, né quella del lavoro, bensì quella del mistero e della sofferenza. E dell'odio.

In un'improbabile corsa all'assassino, provando a scovarlo prima che uccida troppa gente, Poirot si farà strada tra difficoltà e dolori.

E farà capire a tutti noi che il Natale è un momento importante da passare con i propri cari, tutti insieme, per sentirsi uniti. Un periodo dove mettere da parte l'odio e fare spazio alla pace. Dappertutto, lo giuro.

Esclusa casa Lee.


l Natale di Poirot Autrice: Agatha Christie Anno di pubblicazione: 19 dicembre 1938 Età adatta: 12-15 anni Lunghezza: medio (216 pagine) Casa editrice: Mondadori

66 visualizzazioni1 commento

Qualcosa di noi

Dafne è un progetto di Sara, Marta, Margherita, Alma R., Alma P., Viola e Anna, che si impegnano ogni giorno per mandare avanti questo sito e la sua newsletter.

Leggi di più su di noi

Newsletter