Cerca
  • vittoriaberlese

Questo porcellino...

Un famosissimo romanzo della Christie. Un delitto avvenuto sedici anni prima, con un colpevole già processato. Riuscirà Poirot a scoprire la verità? Il ritratto di Elsa Greer.

Mary Lemarchant vuole sapere la verità. Ma la verità su che cosa? Beh, sull'omicidio di suo padre, il famoso pittore Amyas Crale (avvelenato con la coniina, un veleno, sedici anni prima), per il quale è stata processata sua madre, Carolina, morta in prigione. Perché la giovane è perfettamente sicura del fatto che non è stata sua madre a commettere quell'omicidio. E per questo si rivolge a Poirot.

<<Voglio essere franca. Sono decisa ad avere il migliore.>><<Per questo può esserne certa>> rispose Poirot <<Io sono il migliore!>>

Il celebre investigatore belga quindi inizia ad indagare. I sospettati sono cinque: Elsa Greer, la giovane modella e amante della vittima, Philip Blake, il migliore amico di Amyas, e Meredith Blake, suo fratello, Adrienne Warren, la sorella di Carolina, e Cecily Williams, la governante. Le indagini iniziano con i soliti "colloqui" con gli indagati, nei quali Poirot capisce le personalità dei protagonisti (che paragona ai porcellini di una filastrocca). A ognuno di loro chiede quindi di fare un resoconto più dettagliato possibile degli avvenimenti di sedici anni prima. Infine, pone una domanda ad ognuno dei sospettati.

Come al solito Poirot (o, meglio, la Christie) riesce a stupirci con una soluzione geniale ma semplice, tanto che ti fa pensare "Ma perché non ci ho pensato?".

Un giallo intrigante e appassionante, come d'altronde tutti i libri dell'autrice, assolutamente consigliato.

 

Il ritratto di Elsa Greer

Autrice: Agatha Christie

Prima pubblicazione: maggio 1942

Età adatta: dai 12 anni

Lunghezza: medio (180 pagine)

Casa editrice: Mondadori

19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti