Cerca
  • vittoriaberlese

I "no" più importanti

Io dico no! Storie di eroica disobbedienza di Daniele Aristarco è un libro bellissimo, che parla di persone che si sono ribellate a ciò che non sembrava loro giusto, pagando anche con la morte.

Leggendo il titolo di questa recensione penserete: “Ma come i no più importanti? E quelli che dico io tutti i giorni per ribellarmi alle cose che non mi sembrano giuste? Quelli non sono dei no importanti?”. Eccome se lo sono. Ognuno nel proprio piccolo può dire di no per specificare che alcune cose non vadano bene, ma non bisogna abusarne. Ecco, ho finito con la lezione di vita, e posso iniziare con la recensione.

Questo libro racconta le storie di 35 donne e uomini che hanno detto “No!” alle ingiustizie.

Partendo da Prometeo (neanche io lo conoscevo prima di leggere questo libro) con il suo “No!” all’obbedienza e finendo con il “No!” di Mahvash Sabet (non conoscevo nemmeno lei) passando tra Charles Darwin, le suffragette, Rosa Parks, Franco Basaglia, Stephen Hawking, Anna Politkovskaja, e molti altri.

Questo libro è raccontato in ordine cronologico, e sotto il titolo di ogni storia c'è scritto quando è ambientata. Questo è il “prologo” dell'autore:

Questo è un libro sulla libertà. Puoi leggerlo liberamente, saltando da una storia all’altra, oppure tutto d’un fiato, come si fa con un romanzo. Un romanzo che inizia in un tempo lontanissimo e arriva fino a oggi, fino a te. […] Ciascuno dei trentacinque personaggi che stai per incontrare ha influito in maniera profonda sul corso della Storia. Non tutti hanno vinto la propria battaglia, ma ognuno di loro è riuscito a cambiare il nostro modo di pensare.

Ci sono anche delle illustrazioni che aiutano a capire meglio le storie. Molti dei protagonisti non li conoscevo prima, ma nonostante questo dopo aver letto adesso mi sembra di conoscerli da sempre. Alcuni di questi hanno anche preso il premio Nobel, e in una delle storie dicono così:

Il chimico svedese Alfred Nobel ebbe nella sua vita due idee geniali. Una nella seconda metà dell’Ottocento, l’altra dinamite, lo rese ricco. La seconda gli consentì di non passare alla Storia come l’inventore della dinamite, un cinico, mercante di morte. Egli, infatti, istituì un premio a suo nome, da assegnare annualmente alle menti più luminose nel campo delle scienze, dell’arte, e agli uomini e alle donne che maggiormente si erano impegnati per migliorare la vita dell’intera umanità. Quest’ultimo premio, quello per la Pace, nel tempo è diventato il più prestigioso e ambito. Dal 1901, nessuno più associa il nome di Nobel solo alla dinamite.

Consiglio questo libro a tutti quelli che sono curiosi e hanno voglia di scoprire cose nuove, e,

perché no?, magari di cambiare il nostro modo di vivere e pensare.

Io dico no! Storie di eroica disobbedienza.

Autore: Daniele Aristarco

Illustratore: Nicolò Pellizzon

Anno di pubblicazione: 2017

Età adatta: dai 10 anni

Lunghezza: medio (210 pagine)

Casa editrice: Einaudi Ragazzi

61 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti