Cerca
  • Bianca#Fungo

Se entri, non sarai più come prima

Aggiornato il: nov 13

Sangue, presagi, vita e amicizia. Ah, e terrore. Non dimenticatevi del terrore, in La stanza 13.

La notte prima di partire per la gita scolastica, Felicity Morgan, (per gli amici Fliss), fa un incubo terrificante. Cammina in una strada alta sopra il mare. Ma non è lei a decidere dove andare. I suoi piedi si muovono da soli. E la portano in una stanza con dentro una bara aperta. Un attimo prima che l’inquilino del feretro la afferri, Fliss si sveglia urlando.

Nonostante il cattivo presagio, Felicity decide di andare comunque a Whitby, una cittadina di mare, con la sua classe. E per un po’ va davvero tutto bene. Ci sono i suoi amici, Lisa, Gary e David Trotter, detto Trot. Ci sono le passeggiate, i compagni di stanza e i soliti souvenir destinati a rompersi nel giro di mezz’ora. Ma poi, come accade in molti racconti dell’orrore, la protagonista non riesce a dormire. E, in un corridoio deserto, vede, sulla porta di un anonimo stanzino, comparire, come per magia, una macchia, che si trasforma in un inquietante numero 13. La notte dopo, insieme ai suoi amici, Fliss scopre non solo che il misterioso numero esiste davvero, ma che una ragazzina, Ellie-May entra in spiegabilmente nella stanza 13, che però diventa di nuovo un semplice stanzino delle scope ogni volta che si cerca di aprirlo.

Il giorno dopo, Ellie-May ha gli occhi cerchiati da pesanti occhiaie e …(rullo di tamburi, prego!) del sangue raggrumato sul collo! Parlarne si rivelerà inutile: nessuno crede a Fliss e ai suoi amici.

Dovranno sconfiggere, solo con l’aiuto della vecchia Sandy, una pazza che passa le giornate a guardare il mare, qualcosa che non riescono neanche a vedere e che segnerà le loro vacanze.

Scritto da Robert Swindells, La Stanza 13 è un bel romanzo adatto anche chi è impressionabile, perché non ci sono dei veri e propri momenti horror. A dir la verità, la cosa che fa più paura è l’attesa, l’incertezza.

C’è un altro occhio, quello che dorme di giorno.

La stanza tredici

Autore: Robert Swindells

Anno di pubblicazione: 2011

Età adatta: dai 13 ai 15 anni

Lunghezza: corto (140 pagine)

Casa editrice: Mondadori

40 visualizzazioni1 commento

Qualcosa di noi

Dafne è un progetto di Sara, Marta, Margherita, Alma, Viola e Anna, che si impegnano ogni giorno per mandare avanti questo sito e la sua newsletter.

Leggi di più su di noi

Newsletter