Cerca
  • Alma R. & Margherita C.

Aro/ace

Una recensione di Alma R. e Margherita C.

Asessuale aromantica. Questo è il modo in cui Georgia si definisce. Ma perché lo accetti... beh, per quello serviranno 384 pagine, un anno incasinato e quattro veri amici. Non così tanto per capire chi sei, vero? Loveless.

Georgia è innamorata dell'amore. Ma evidentemente, per lei, "la persona giusta" non esiste. Per questo si sente sbagliata. E forse vorrebbe anche lei essere felice, camminare a un metro da terra, sognare a occhi aperti (e chiusi), sdraiarsi e pensare a lui, o lei... o magari piangere, soffrire, sfogarsi con gli amici e parlare di quanto questa persona la faccia stare male, vorrebbe essere piena di controsensi, dire stupidaggini smielate, cambiare umore improvvisamente o rimanere nera come un temporale per settimane. Ma non ci riesce.

È più forte di lei. Non ci riesce, ad innamorarsi. E lo sappiamo che la facciamo sembrare una cosa brutta, ma non è nostra intenzione. Stiamo solo raccontando la cosa come la vede Georgia: 5 anni di scuola superiore e nessuna cotta, per ragazzo o ragazza che sia.

Ho imparato alcune cose. Come il modo in cui l'amicizia può essere tanto intensa, bella e infinita quanto il romanticismo. Come il modo in cui c'è amore ovunque intorno a me: c'è amore per i miei amici, c'è amore per i miei dipinti, c'è amore per me stessa.

A non sprofondare nel caos tipico dell'adolescenza la aiutano le fandom che legge e due amici fantastici: Pip, lesbica single con tanto ottimismo e voglia di lanciarsi nelle cose, e Jason, timido ragazzo comprensivo. E menomale che ci sono loro. Perché, come scrisse una volta qualcuno (Baccalario, se la mia memoria da criceto con l'Alzheimer non m'inganna):

"Un amico è la sola differenza tra un eroe e un pazzo".

Certo Georgia non è un eroina, ma probabilmente impazzirebbe senza gli amici, che fidatevi, salvano non solo gli eroi, ma anche le persone normali come me, te, Johnny Depp o Michala Petri (una flautista danese che abbiamo studiato a scuola oggi e che probabilmente vedremo suonare altre 40000 volte, conoscendo la prof).

Quando comincia il college e a lei viene affibbiata una compagna di stanza, Rooney, tutto fuorché comune e silenziosa, si cominciano ad esplorare le proprie identità sessuali, e Georgia si ritrova del tutto sperduta, e sola. Ancora.

Succederanno tante cose prima che Georgia capisca chi è, prima che capisca perché per lei è tutto così complicato, così diverso, così nuovo.

Ma a volte quando le cose si complicano è perché sono sbagliate.

Perché non bisogna sforzarsi di innamorarsi di qualcuno. Succede e basta.

Alla fine, quello era il problema con il romanticismo. Era così facile romanzare il romanticismo perché era ovunque. Era nella musica, in TV e nelle foto filtrate di Instagram. Era nell'aria, frizzante e vivo con nuove possibilità. Era tra foglie cadenti, portoni di legno sgretolati, ciottoli consumati e campi di denti di leone. Era nel tocco delle mani, lettere scarabocchiate, fogli spiegazzati e l'ora d'oro. Uno sbadiglio dolce, una risata mattutina, scarpe allineate insieme sulla porta. Occhi su una pista da ballo. Potevo vedere tutto, tutto il tempo, tutt'intorno, ma quando mi sono avvicinata, ho scoperto che non c'era niente.

Leggendo questo libro ci siamo molto emozionate, sono venuti a galla argomenti che ci stanno molto a cuore. Leggere di questa ragazza che, nonostante i continui dubbi e paure, sia riuscita ad accettare se stessa per com'è davvero, ci dona coraggio e forza per affrontare ogni difficoltà della vita, pensando che gli amici ci sapranno sempre aiutare.

Alice Oseman tratta sempre di questi argomenti delicati che mirano a sensibilizzare il pubblico giovane o adulto che sia sul mondo LGBTQAI+, ancora oggi ingnorato da molte persone. Infatti, non tutti da giovani ricevono un educazione sessuale che si apre a questo mondo descrivendone le varie sfaccettature, e molti ragazzi e adulti trascurano l'idea che tutti siamo uguali e che le persone che fanno parte di questa comunità non scelgono di farne parte, ma lo sentono dentro di sé. Per questo escludono e insultano tutto ciò che è diverso dai pensieri che vorticano nella loro mente chiusa e Alice Oseman punta a dare un'idea più completa anche a coloro che non sanno nulla a proposito di questo bellissimo ed emozionante argomento.

Loveless

Autrice: Alice Oseman

Anno di pubblicazione: 18 maggio 2021

Età consigliata: dai 14 anni in su

Lunghezza: medio (384 pagine) Casa editrice: Mondadori

62 visualizzazioni4 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Miracoli