Cerca
  • Livia

Un fratello... supereroe

Mio fratello rincorre i dinosauri è un romanzo limpido e fresco sulla crescita personale e degli altri. Un romanzo che ci insegna che l’amore non va taciuto, che va gridato al mondo, e che le persone non vanno diversificate, nemmeno se hanno un cromosoma in più.

Giacomo è un sedicenne come molti, ossessionato dai Red Hot Chili Peppers, accanito giocatore di di Fifa, innamorato di Arianna dalla prima media e che ama suo fratello Gio, che ha la sindrome di Down. Ma non è stato sempre così, sono passati tanti anni da quando mamma e papà, fermi nel parcheggio desolato hanno annunciato ai bimbi Mazzariol dell’arrivo di un fratellino, tanti anni da quando l’euforia aveva sopraffatto Giacomo, che dalla gioia si era quasi creduto un calciatore che aveva vinto la coppa del mondo. Durante tutti questi anni Giacomo si è accorto di tante cose su suo fratello, Giovanni; come la nuca piatta e la testa dalla forma strana, che lo faceva sembrare venusiano, o il suo affetto per chiunque, che sembra infinito e altrettanto infiniti scopre essere i suoi modi di stupire gli altri. All’inizio il contrasto di Gio con gli altri bambini non era un problema per Giacomo, ma con il passare del tempo comincia a vergognarsi di lui, del suo fratellino, e ad omettere la sua esistenza agli amici. Così i due Mazzariol si allontanano sempre di più, creando distacco durante la crescita di entrambi; finché un giorno due amici di Giacomo incontrano per caso Gio, ma invece di stupirsi o rimanere scioccati, confermando tutte le paure che avevano “ingessato” Giacomo per tutto quel tempo, cominciano a ballare con lui, e in quel momento tutte le tensioni e la vergogna verso sé stesso accumulate dentro di lui si sciolgono, facendolo sentire anche un po’ idiota, per non aver avuto fiducia nelle persone.

Sono successe tante cose in tutto questo tempo, e anche di tempo ne è passato, ma finalmente Giacomo e Giovanni si riuniscono, come fratelli, come erano sempre stati, anche se confinati da una stupida barriera; ora questa barriera si è abbattuta, collassato su se stessa, a causa degli splendidi fiori che la sotterravano sotto il loro peso trasparente, forgiato dall’affetto.


A tutti noi è capitato di avere paura delle o per le persone affette dalla Sindrome di Down, quasi potessero contagiarci, paure inesistenti, fomentate dai giudizi infantili, di chi aveva paura del diverso. Questo libro affronta con naturalezza questo argomento, spiegandoci meglio di un manuale di medicina le persone con 47 cromosomi, insegna che anche loro sono persone e che quindi dovremmo iniziare a trattarli come tali. Perché chiunque è diverso, diversi gusti musicali, diverse passioni o modo di vestirsi; allora perché trattare diversamente chi è nato già unico?

Cominciamo a fare la differenza da un gesto gentile, rivolto indifferentemente a chiunque, non trattiamo diversamente nessuno, e così cominceremo a cambiare veramente le cose.

 

Mio fratello rincorre i dinosauri (storia mia e di Giovanni che ha un cromosoma in più)

Autore: Giacomo Mazzariol

Anno di pubblicazione: 2016

Età consigliata: dai 10 anni in su

Lunghezza: corto (174)

Casa editrice: Einaudi

329 visualizzazioni2 commenti

Post recenti

Mostra tutti