Cerca
  • lagoblu5

I libri

Di Vera, 10 anni

Guardo quel foglio sottile ricoperto di segni marroncino chiaro, le righe nere, precise che non sbagliano neanche di un millimetro. Tutto mi spaventa, non riesco a capire il bello di un libro, come faccia a piacere a tutti i compagni che leggono pure all’intervallo. Per capire meglio mi avvicino al foglio e leggo una scritta in grassetto “EXTRATERRESTRE”. Ho sempre amato gli alieni, i mostri e mi piacciono anche gli extraterrestri, quindi divento curioso e comincio a domandarmi “che cosa fanno gli extraterrestri?”, così non c’è altra scelta che leggere le due paroline dopo, come direbbe la mia prof.

Mi avvicino ancora, quasi il mio naso paffuto tocca il foglio e leggo le due paroline dopo: “a casa degli zii”.

Solo dopo aver letto quelle parole mi sono accorto di non sapere nemmeno il titolo del romanzo e che avevo cominciato a pagina 103, così sfoglio le pagine velocemente fino ad arrivare alla copertina del libro che è blu pastello a tinta unita, poi leggo il titolo e non faccio fatica perché è grande circa cinque centimetri: “Fuga dagli zii”. Penso che posso cominciare a leggere la prima paginetta (la mia prof direbbe anche così).

Leggo la prima, la seconda e la terza. Allora capisco che ogni pagina ti lascia un mistero da scoprire in un'altra pagina e quindi ti convince a continuare. Decido subito di leggere 3 pagine al giorno.

Passano i giorni e rispetto la promessa, ma dopo una settimana penso che anche se leggo una paginetta in più non succede niente. E così sono arrivato a leggere 20 pagine al giorno. In poco tempo finisco libro ma ne comincio altri. Ora a scuola io e i miei compagni abbiamo chiesto di fare mezz'ora di lettura, si legge il proprio libro e poi il sabato lo si racconta ai compagni. A me piace ascoltarli, m’immagino la scena e tutte le avventure. La prof ora è fiera di me. I libri servono a tante cose: per avere immaginazione, per imparare parole difficili, per scoprire mondi mai conosciuti e ti danno anche lo spunto per scriverne uno tu!

I libri non solo servono ma piacciono anche! Dietro a quelle righe nere si trova un mondo infinito pieno di storie e racconti, di avventure e di sconfitte, di tristezza e di gioia, un mondo di emozioni.

121 visualizzazioni5 commenti

Post recenti

Mostra tutti