Cerca
  • Sara P. (≈_≈)

Alla base di tutto, alla base dell'amore

Aggiornamento: mar 9

La teoria del tutto, un film che parla di scienza, scoperte, ma soprattutto amore e libertà, quella che in molti abbiamo e che ignoriamo finché non ci viene tolta.

Siamo nel 1963, a Cambridge. Un cosmologo cerca un'equazione unificatrice per spiegare la nascita dell'universo e come esso sarebbe stato all'alba dei tempi. In poche parole, vuole capire cosa cavolo sono i buchi neri e perché esistono. Ora vi starete immaginando un vecchietto con i capelli bianchi tutti sparati in aria e la faccia da pazzo. Ebbene, no. Stephen (interpretato dal mitico Eddie Redmayne, di The Aeronauts) è un ragazzo come tutti gli altri, che ama perdersi tra amici e alcolici e si gode le bellezze della vita. Ma è proprio quella vita a cambiare quando conosce Jane Wilde, colei che presto diventerà la donna della sua vita. Jane è una ragazza solare, attratta dai misteri della Chiesa e molto religiosa. Cosa che, ovviamente, per uno scienziato non è ammissibile. Ma ancora una volta la forza dell'amore stravolgerà tutto quanto... E fin qui tutto sembra andare per il meglio. Ma io non ho detto a caso "fin qui". Infatti Stephen presto sarà affetto da una malattia terribile: l'atrofia muscolare progressiva. Si tratta di una morte lenta che sarebbe avvenuta nel giro di 2 anni: prima le gambe, poi il resto del corpo e alla fine anche la voce, se ne andranno . Sì, avete capito bene. Stiamo parlando di Stephen William Hawking, lo scienziato famosissimo in tutto il mondo. Nonostante tutto ciò, Jane decide comunque di sposarlo e i due all'inizio vivono un matrimonio davvero felice. Ma presto la malattia di Stephen peggiorerà, e la donna si ritroverà madre di non solo due bambini, ma anche del proprio marito, costretto su una sedia a rotelle assolutamente inadatta a contenere un genio da 160 punti di IQ (solo Isaac Newton e Einstein hanno raggiunto questo livello). Il loro matrimonio rimane teso per anni. Le rughe sul volto di Jane aumenteranno, e non solo per la vecchiaia, ma soprattutto per lo stress. Infatti, non riesce a dedicarsi alle sue passioni, e sente che l'amore per Stephen sta diminuendo a poco a poco. I due resteranno comunque uniti, e continueranno a vivere momenti felici. Nel frattempo l'uomo scoprirà un sacco di cose importanti sull'Universo che non vi riesco a spiegare perché sono leggermente complicate per noi comuni mortali...

È chiaro che noi siamo solo una razza evoluta di primati su un pianeta minore che orbita intorno a una stella di medie dimensioni nell'estrema periferia di una tra cento miliardi di galassie.

Questo è un film di lacrime, sia di gioia che di tristezza. Spiega l'importanza dell'amore, e di come esso sia solito sbocciare nelle più inaspettate delle occasioni. In un'università di rigidi insegnanti, per esempio. E nel cuore di un genio, nato esattamente 300 anni dopo la morte di Galileo Galilei, che nonostante tutto è riuscito ad andare avanti. E a combattere una malattia che l'avrebbe consumato in due anni, riuscendo a vivere per altri cinquant'anni.

Un applauso per Hawking!

La teoria del tutto

Regista: James Marsh

Data di pubblicazione: 2014

Età adatta: 9-15 anni, anche adulti

Durata: 2 ore e 4 minuti

Lo trovi su: Netflix

75 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti